Ezio Bosso e la sua forza vitale

Una vera forza della natura era Ezio Bosso che, nonostante le sue difficoltà create dalle malattie, aveva ancora voglia di vivere e far emozionare.

Si, perché Ezio trasmetteva emozioni quando suonava e quando parlava di musica, una musica che gli dava la forza di continuare il suo percorso artistico.

Quando disse che non voleva più suonare il pianoforte per le sue dita che non gli rispondevano più in molti hanno pensato che il compositore si fosse arreso ma non è così. Non c’è mai stato un allontanamento dalla musica ma solo un distaccamento forzato di una sua parte. Infatti, Ezio Bosso ha continuato a dirigere e quando non ha potuto più dirigere per colpa della pandemia si è concentrato su uno studio intensivo delle partiture.

La distanza con gli altri colleghi musicisti, che lui definisce essere i suoi fratelli e figli, porta tristezza e per questo Ezio cercava nuove forme di comunicazione. Aveva nuovi progetti da mostrare e come un inventore stava ideando un sistema per trasportare la musica nelle case e allo stesso tempo far uscire la musica dalle case.

Ci sarebbe tanto da dire su questo artista ma soprattutto era lui stesso che si apriva alle persone e in ogni sua intervista si può notare quella linfa vitale entusiasmante che trasmetteva.

Ezio Bosso
Precedente Morto il pioniere della musica elettronica Florian Schneider Successivo Intervista a Forcy sul singolo Il furgone scarlatto